Se c'e un incendio: Costruzioni per il caso estremo

Fronti elettrici e colonne impiantistiche debbono essere ben protetti e resistere in caso d‘incendio. Questo richiede soluzioni speciali. L’Associazione dei maestri di falegnameria e la ASFMS hanno sviluppato e promosso una soluzione antincendio AEA. La dovuta ferramenta è disponibile dalla KOCH. In una intervista la ASFMS spiega come è nata l’idea ed i vantaggi del prodotto a favore del falegname.

 
Come è venuta l’idea di sviluppare un tale prodotto?
 
ASFMS: Ogni edificio contiene tanta tecnica, la quale comprende diversi locali e piani. In concreto questo è chiaramente risolto e tramite i scomparti di sicurezza ben accessibili. Soprattutto le combinazioni degli apparati di comando, dato la loro elevata pericolosità d’incendio, sono molto pericolosi per persone in via di fuga o di soccorso. Si trova una centrale nelle vie di fuga oppure nel vano scale, il fronte non deve solo essere di materiale antifuoco, ma deve resistere per un periodo di 30 minuti al fuoco. Le richieste è di EI30 RF1, oppure secondo le direttive antincendio EI30 nbb.
 
 
Quali sono stati i principali criteri e le difficoltà nella preparazione e realizzazione del prodotto?
 
ASFMS: Abbiamo fatto di tutto in modo che i dettagli siano semplici e di definire solo con un tipo di materiale resp. spessore del formato. Come associazione del ramo volevamo tenere i formati in fibra di gesso utilizzati, «prodotto neutrale». Tuttavia indagini con la AEA hanno fatto valere, che bisognerebbe esaminare nuovamente tutti i tipi di materiale. Così rimane il testo dei prodotti «Knauf Gifatec/Gifaboard».
 
 
Perché l’Associazione ha preso l’iniziativa per lo sviluppo di questo prodotto?
 
ASFMS: L’Associazione dei maestri falegnami e produttori di mobili svizzeri rappresenta 2'300 falegnamerie in tutta la Svizzera. Essendo un centro per la protezione antincendio, era una nostra preoccupazione di sviluppare un prodotto adatto al falegname.
 
 
Quale ferramenta è stata utilizzata per la dovuta costruzione?
 
ASFMS: Nel centro della costruzione della ASFMS c`è ferramenta, la quale è stata co-sviluppata dal produttore Heusser AG Murgenthal ed immagazzinata dalla KOCH. Oltre al set di cerniere, il set di ferramenta di base completa la soluzione per la ASFMS per le colonne impiantistiche e per fronti antifuoco, anche gli accessori additivi sono fornibili. Ora incomincia il lavoro interessante per il falegname.
 
 
Quali sono i concreti vantaggi per il falegname?
 
ASFMS: Con la documentazione di produzione riceve il falegname-produttore la possibilità di costruire nel proprio laboratorio, colonne impiantistiche EI30-RF1 / EI30 (nbb). Con la licenza il produttore acquista al prezzo di CHF 800.00.- (prezzo membro ASFMS: CHF 400.-) come anche tutta la documentazione ed il diritto di produzione del fronte. Questo permette un alto valore aziendale proprio. Le dimensioni dovute – estendibile in larghezza ed in altezza fino a 3'700 mm – dovrebbe coprire i requisiti comuni. Pertanto la ASFMS fornisce applicazioni estremamente versatili ed una vasta gamma di possibilità.
 

 

IMG_8269-1860x1110.jpg

Pierre Scheidegger della ASFMS in colloquio con Andrea Joos del Gruppo KOCH

P1100615-1860x1110.jpg

Il nuovo sistema per colonna impiantistica e per fronte spezzafuoco delle normative richieste della ASFMS.

story0415-1860x1110-1.jpg

Noi abbiamo semplificato i dettagli

Avete delle domande? I nostri professionisti del servizio interno ed esterno sono a vostra disposizione. Contattateci.